* venerdì 15 novembre 2013

Radio Live Transmission: Numero 6 + Strueia

LIVE


ora 22:30
ingresso
indirizzo via di Porta Labicana 24, Roma
facebook L'EVENTO SU FACEBOOK
* Le Mura è un'associazione culturale.
L'ingresso è consentito solo con la tessera dell'associazione (1 €).

Per il secondo appuntamento di Radio Live Transmission ritornano a Roma i Numero 6. Never for money, always for love.

 

 

NUMERO6

Il nome del gruppo deriva dalla serie tv di culto inglese The prisoner.

Iononsono, l’esordio discografico dei Numero6 datato 2004, ha riscosso lusinghieri consensi di pubblico e critica e ha permesso alla band di intraprendere un’intensa attività live.

Grazie a Dovessi mai svegliarmi, il secondo album, i Numero6 si sono imposti come una delle più interessanti realtà del panorama indie-rock italiano.

Nel maggio 2008 è uscito il fortunato EP Quando arriva la gente si sente meglio, che ha visto la prestigiosa collaborazione col cantautore americano Bonnie “Prince” Billy, uno dei più significativi esponenti della scena indie mondiale, che ha cantato in italiano la canzone da piccolissimi pezzi.
Il disco ha ottenuto importanti segnalazioni in varie webzine internazionali, non ultima l’ottima recensione di Pitchfork, la “bibbia” dell’indie mondiale.

I Numero6 hanno poi preso parte alla compilation Post-Remixes Vol.1 (La valigetta rec.) e all’album-tributo a Vasco Rossi Deviazioni (distribuito con la rivista Mucchio extra).

Insieme allo scrittore Enrico Brizzi (che ha anche composto il testo della canzone Navi stanche di burrasca) i Numero6 hanno dato vita al progetto Il pellegrino dalle braccia d’inchiostro, reading in concerto per viandanti del XXI secolo. L’importante esperienza è scaturita in un lungo tour in giro per l’Italia e in un album omonimo che ha ricevuto un’accoglienza entusiastica da parte di tutti media.

A settembre 2010 esce Extended play 2010, il nuovo EP dei Numero6, distribuito esclusivamente sul web tramite la piattaforma Bandcamp. Il lavoro contiene 4 tracce, due delle quali faranno parte di I love you fortissimo, il nuovo album, che esce a Novembre su etichetta Supermota/Audioglobe.

Quello dei Numero6 è un pop-rock frizzante, talvolta ironico e naif, in cui trovano spazio armonie e progressioni di accordi insolite, strutture di brani spiazzanti e sonoritaà elettroniche, senza che per questo si rinunci a lavorare su melodie innegabilmente imbevute di certa tradizione italiana.
Le parti vocali non convenzionali, i testi dalla verve molto originale e le trame imprevedibili della sezione ritmica rappresentano le altre importanti peculiarità del suono-Numero 6.

 

 

 

STRUEIA

Strueia è l’ex cantante degli Shout, una band purtroppo ormai sciolta e di cui avevamo pubblicato un disco ormai tre anni fa.
“Manuale per non suicidarsi” è stato il nostro primissimo lavoro realizzato totalmente in lingua italiana.
All’epoca non è stato molto capito – non era il tipo di cosa che ci si aspettava da 42Records, e ancora eravamo “troppo freschi” per trasmettere la nostra voglia di non essere inquadrati mai in un recinto preciso – ma ne siamo davvero orgogliosi e tutt’ora convinti che quell’album meriti di essere riscoperto. Ma il passato è passato e a noi piace andare avanti.
Dopo lo scioglimento della band, Andrea – come lo chiama solo la Polizia, ormai – si è rinchiuso in casa e ha provato a realizzare un album sulla falsa riga di quello registrato da Damon Albarn in tour con i Gorillaz e il suo iPad.
Albarn ha ambientato il suo concept nelle camere degli hotel che trasformava in studio di registrazione, Strueia ha fatto lo stesso, ma a casa sua. Con l’aiuto di Filippo Strang (Poptones, Mia Cameretta Records, Vintage Distorted Shit Sound) e pochi fidati amici, suonando gran parte degli strumenti.
È venuto fuori un disco strano, sporco e casalingo. Cantautorale ma nel senso più indie americano del termine.

Link