* sabato 1 febbraio 2014

The grooming

LIVE


ora 22:00
ingresso 4 euro
indirizzo via di Porta Labicana 24, Roma
* Le Mura è un'associazione culturale.
L'ingresso è consentito solo con la tessera dell'associazione (1 €).

Musica da Primati. Una scimmietta viola che dondola nell’aria. Curiosa, si tende, appesa per la coda. È questo il simbolo dei The GrOOming, la band milanese di musica elettronica nata nel 2007 dall’intuizione di Paolo Girelli – bassguitar – e dall’estro di Giacomo Vanelli – Giackxx, dj e synth – che si ispirano al Bristol sound, il trip hop firmato Massive Attack, Tricky e Portishead. Un percorso creativo che oscilla tra musica, immagini e sperimentazione in una scalata costante, arricchita nel tempo dall’esperienza e i contributi di Daniele Falletta alla chitarra elettrica ed Emanuele Alosi alla batteria. Per dare vita a un’altalena multiforme di proiezioni e video performance fatte di visioni, idee condivise e musica originale.

L’origine del nome. The Grooming prendono il nome dal termine inglese che indica la pratica di pulizia reciproca attuata da diversi primati. In musica, un vero e proprio laboratorio creativo e interattivo. Melodie e immagini che si legano tra loro, indissolubilmente in un collettivo artistico fatto di musicisti, ballerini, attori, autori, grafici, produttori e filmaker che nell’esprimere il proprio talento contribuiscono all’opera complessiva, in un’esibizione mutevole dall’equilibrio costante.

Vedo, Ascolto, Canto. Passo dopo passo, incisione dopo incisione, l’esperienza musicale si è arricchita di eccellenti collaborazioni. Ecco quindi alternarsi in studio e sul palco le voci di Meme Galbusera degli RdB, di Luca Solbiati dei The Filmakers, di Marinella Mastrosimone dei Musetta, di Emyl e di Zoe Vincenti, di Gianluca “TheHuge” Plomitallo, Jack Jaselli, Ketty Passa, Alessandra Contini del Genio e Chiara Canzian per esprimere dolcezza, oscurità, sensualità, disperazione, denuncia, decadenza. Anche le liriche rappresentano materia d’incontro con i diversi artisti e nascono in maniera spontanea, primordiale, originale. Un monologo interiore diretto e condiviso nel quale convergono sentimenti, passioni e sensazioni. L’emozione che si trasforma in testo, per issarsi in musica, scalare la gravità ed ondeggiare nella testa.
Di tutti.

Link